Le allergie si sviluppano alla nascita

dandelion-328514_640

In molti con l’arrivo della primavera, si ritrovano a dover fare i conti con forme allergiche, più o meno gravi, dovute alla sensibilizzazione del sistema immunitario ad agenti presenti nell’aria. In particolare per coloro che soffrono di rino-congiuntivite allergica stagionale i pollini, di varie piante, rappresentano il principale nemico.

Nonostante le allergie interessino una sempre maggiore fetta della popolazione, il motivo del perché un individuo le sviluppi è ancora in parte avvolto dal mistero, infatti ancora oggi si parla di “teoria igienica” ed anche se si è certi di una influenza genetica, evidente nei soggetti che soffrono di sindrome atopica, l’ereditarietà predispone non da la certezza dello sviluppo della patologia.

Un recente studio  anglo-elvetico ha evidenziato come l’instaurarsi della tolleranza agli allergeni sia dettato nei primissimi giorni di vita, per l’esattezza nelle prime due settimane. Quando i polmoni sono colonizzati da batteri simbiontici che formano il cosi detto microbioma polmonare.

Lo studio svolto su cuccioli di topo, ha evidenziato che se l’instaurarsi del microbioma avviene in questo lasso di tempo, la reattività del sistema immunitario nei confronti degli allergeni si abbassa, mentre se il contatto con il microbioma è assente la reattività si mantiene costante fino all’età adulta.

Lo studio quindi, oltre a gettare luci sulle basi patologiche delle reazioni allergiche, apre nuovi sviluppi per quelle che potrebbero essere vere e proprie forme di batterioterapia razionale nei soggetti affetti da questa patologia.

Bibliografia

Eva S GollwitzerSejal SaglaniAurélien TrompetteKoshika YadavaRebekah SherburnKathy D McCoyLaurent P NicodClare M Lloyd Benjamin J Marsland, Lung microbiota promotes tolerance to allergens in neonates via PD-L1, in “Nature Medicine” (2014)  doi:10.1038/nm.3568 

 

1 comment for “Le allergie si sviluppano alla nascita

  1. 17/06/2015 at 01:10

    I am really delighted to read this website posts which includes tons of helpful information, thanks for providing these kinds of information.|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *